A cura della redazione – Oggi 16 marzo si celebra la Giornata Mondiale del sonno, World Sleep Day, che per convenzione si tiene sempre il venerdì della seconda settimana di marzo. L’obiettivo principale è quello di portare all’attenzione pubblica alcune problematiche alle quali non viene dato il giusto peso. In Italia soffre di insonnia una persona su tre, e la ragione principale è legata al metabolismo, in particolar modo l’obesità. Oltretutto, la “relazione pericolosa” fra insonnia e obesità moltiplica anche per nove volte il rischio di malattie coronariche. Lo slogan di questa Giornata mondiale, portato avanti dall’Associazione Italiana medicina del sonno (AIMS), è “Chi dorme sano non prende peso”. Secondo il direttore del ChiroCare in Minnesota, William Barrett, “la posizioni in cui si dorme può determinare quanto bene si dorme e come ci si sentirà al risveglio”.

Fonte: www.wellme.it