Grafico di miglioramento psichico nella psicoterapia PAT

A cura del Dott. Loris Pinzani – La Psicoterapia tramite il processo anevrotico terapeutico PAT è stata messa a punto mediante la confluenza di varie discipline esaminate prima mediante sistema statistico correlazionale dell’analisi elettroencefalografica, successivamente con l’ausilio di altre metodiche di natura psicofisiologica. Le ipotesi che scaturiscono a seguito di questi risultati vanno al di là del loro significato più evidente e danno vita a considerazioni che riguardano una possibilità comunicativa che la mente detiene per sua natura e che comprende caratteristiche e reazioni tuttora ignote, ma che è necessario conoscere per la cura della mente.  Nel corso dell’attività clinica si sono visti variare  determinati parametri in modo inspiegabile ed in particolare si è potuto osservare che  alcuni di essi subivano una intensa variazione in momenti peculiari. Tra questi il valore denominato GSR esponeva un repentino ed intenso decremento in circostanze di particolare rilevanza, che comunque il paziente non sembrava avvertire.

Il parametro detto GSR (Galvanic Skin Resistance), rileva la resistenza che la pelle oppone al passaggio di una debole corrente continua su determinate zone dell’epidermide. Questo valore varia a seconda della sudorazione emessa, correlata, in determinate condizioni, all’attivazione emotiva dell’individuo. Nell’apparecchio utilizzato il software elabora 3,4 rilevazioni ogni decimo di secondo, da cui originano i grafici che corrispondono a situazioni emotive.

Successivamente alle osservazioni di diminuzione repentina del tracciato, è stato definito con precisione l’insieme dei valori che avvengono durante la variazione (Fig. 1, 2, 3). Tale diminuzione di valore GSR  è stata approfondita e dopo queste osservazioni si è potuto definire che nei periodi successivi alla seduta in cui avveniva il TA aumentava la stabilità emotiva ed il miglioramento del benessere generale del soggetto relativamente all’ambito della sfera emozionale affrontata nelle sedute. A questo seguiva una presa di coscienza consapevole.

Nella sperimentazione si è verificato che una variante del valore GSR si attenuava del 27,6% in un tempo estremamente breve, tra i 6 ed i 9 secondi. Questo era sorprendentemente concomitante con una condizione di miglioramento dell’equilibrio del paziente. In effetti l’84% dei 54 soggetti campionari ha riportato la variazione di cui si parla  (detta Tracollo Anevrotico, TA) almeno in una circostanza, mentre nel 16% rimanente non si è verificato il fenomeno. Tra coloro che hanno fatto registrare il Tracollo Anevrotico circa il 95% ha riportato un miglioramento pari al 254% rispetto alla condizione emotiva indagata durante la seduta.

Il Sistema Nervoso Autonomo modula la secrezione del sudore secondo necessità soggettive che, nel caso di variabili ambientali costanti, descrivono la condizione del soggetto, come risulta da studi precedenti. Dunque, durante l’attività psicoterapeutica PAT, l’individuo ha una variazione emotive molto intense, di cui ignora la presenza, non avendone consapevolezza diretta.  Possiamo supporre che la forte corrispondenza tra queste registrazioni di variazione emotiva ed il miglioramento successivo non determina la guarigione, ma l’avanzamento verso una condizione di migliore equilibrio. Lo studio abbinato alla pratica clinica è certamente di rilievo e mostra che il TA avviene in momenti di ristrutturazione, quasi mai percepiti completamente dal paziente, tuttavia il ripristino dell’umore appare ben presente in lui dopo alcuni giorni. In questo lavoro, sono previsti studi e sviluppi successivi nella pratica del Processo Anevrotico Terapeutico  PAT, nato e sviluppato interamente a Firenze.


Fig 1

Fig. 2

Fig. 1, 2. Nelle due immagini si  distingue bene il repentino abbassamento della linea blu che corrisponde ad un parametro GSR, dopo il quale che distingue la fase del miglioramento della condizione personale del paziente. Tale variazione di miglioramento ha luogo nell’arco di alcuni giorni.

Fig. 3.  L’attivazione del Sistema Nervoso Autonomo si ripristina velocemente dopo il Tracollo, evidenziato dalla freccia verticale nel grafico.

2019-03-17T12:23:49+02:0018 Marzo 2019|Medicina, Mente, News, Psichiatria e psicologia|0 Comments

Leave A Comment