A cura della redazione – Oggi martedì 16 aprile ricorre la Giornata mondiale della voce, trattata in tutte le sue componenti sanitarie e non solo. Scopo della giornata è sensibilizzare l’opinione pubblica sulle alterazioni anche lievi della voce e dell’organo vocale, che possono essere e rappresentare un segno precoce di patologie anche più complesse e gravi. Primi soggetti interessati solo quelli che hanno una disfonia, oltre alle figure professionali che utilizzano la come strumento di lavoro, come insegnanti, speaker, avvocati, operatori di call center, cantanti, ecc. Inoltre anche i soggetti che fanno spesso utilizzo di agenti lesivi come fumo e alcol sono considerati molto a rischio.